Requisiti del trasporto bagagli aeroportuale

Sistemi di azionamento per l’industria aeroportuale

Da molti anni Logan Teleflex, una affiliata di Daifuku Airport Technologies, era alla ricerca di una soluzione di comando decentralizzata per i suoi impianti di trasporto bagagli.

Logan Teleflex

Cliente

Il cliente in sintesi

Daifuku_LoganTeleflex_CustTab

Da oltre 70 anni, Daifuku Airport Technologies, un ramo aziendale di Daifuku Co., Ltd., sviluppa impianti di trasporto all’avanguardia e automatizzati. Daifuku Airport Technologies ha dato vita a un fornitore internazionale di soluzioni di tecniche aeroportuali formato da BCS Group, Daifuku Logan, Elite Line Services, Jervis B Webb, e Logan Teleflex. Per poter offrire impianti di trasporto bagagli, soluzioni di gestione aeroportuale e di manutenzione, attingiamo dalla nostra ampia gamma di prodotti e servizi, dalla nostra esperienza a livello globale, dalle nostre risorse e dalla nostra attività in tutto il mondo.

Il progetto in breve
NORD Drivesystems ha consegnato oltre 100 motoriduttori per l’impianto di trasporto bagagli. I numerosi nastri trasportatori sono dotati di motoriduttori con meccanismo a ruota conica della serie 90.1, o di motoriduttori con meccanismo a ruota conica a due livelli delle serie 92.1/93.1 2, molti dei quali con sistemi di azionamento decentralizzati.

  • Costi ridotti
  • Facilità di installazione
  • Manutenzione e supporto agevoli

Progetto

Requisiti del progetto

Daifuku_LoganTeleflex_ProjectTab

Un’offerta inviata in tempi brevi per il rinnovo del terminal aeroportuale negli USA prevedeva l’uso di riduttori comandati centralmente. In seguito a un colloquio con il consulente di sistema del progetto per gli impianti di trasporto bagagli, Daifuku decise di offrire una soluzione di comando decentralizzata per aeroporti, una volta nota la soluzione di NORD.
Gli impianti di trasporto bagagli aeroportuali sono una serie di sequenze tortuose e nastri di trasporto complessi, che devono funzionare in modo preciso e affidabile. Poiché non solo gli aspetti meccanici ma anche quelli elettronici del progetto dovevano essere configurati in base alle esigenze del cliente, la soluzione di NORD rappresentava un sistema completo e strutturato che teneva conto di tutti gli aspetti.
Un comando del freni integrato e dinamico è necessario per le sezioni di nastro trasportatore ad accumulo di impianti di trasporto bagagli. Esso infatti avvia e arresta in modo rapido il nastro convogliatore dei bagagli attraverso l’impianto. Ogni dimensione della struttura di un motore NORD è disponibile con diverse dimensioni di freni e svariate opzioni. Per i motori dei freni NORD con convertitori di frequenza decentralizzati, il raddrizzatore del freno integrato è inserito direttamente nell’azionamento. In questo modo, il raddrizzatore del freno standard e i relativi circuiti di comando freno non sono più necessari.
L’impianto di trasporto bagagli comprende centinaia di motoriduttori. Una soluzione con armadio di comando centrale ha offerto il pretesto per collegare ogni motoriduttore all’interno dell’impianto di trasporto tramite un cavo di alimentazione singolo. Ciò avrebbe come conseguenza un processo di installazione e di messa in servizio estremamente lungo. La soluzione NORD con riduttori decentralizzati e connessioni M12 ha semplificato l’installazione.
„Per i nostri progetti consigliamo quasi esclusivamente NORD,“ afferma Gary Downs, sostituto responsabile vendite di Logan Teleflex, perché il prodotto NORD è conveniente e flessibile nella scelta tra diverse opzioni per l’adempimento dei requisiti di sistema specifici.

Soluzione

Soluzione applicativa

Daifuku_LoganTeleflex_SolTab

Con sistemi di azionamento ad alta qualità che sono una combinazione di motoriduttore e convertitore di frequenza, NORD DRIVESYSTEMS offre una soluzione affidabile e conveniente per esigenze specifiche in materia di impianti di trasporto bagagli. „Ciò che rende davvero speciali i prodotti NORD è il fatto che sia i moduli di immissione e di emissione che il convertitore di frequenza sono totalmente integrati nel motoriduttore,“ afferma Downs. La soluzione di azionamento elettromeccanico integrato dotato di connessioni è stato premontato nel meccanismo di montaggio Daifuku, generando risparmi sui costi di montaggio e di cablaggio del campo. Questo premontaggio ha inoltre ridotto i tempi di installazione e la messa in servizio.
La costruzione modulare di NORD è particolarmente vantaggiosa per la manutenzione e il supporto costante di impianti di trasporto bagagli aeroportuali. „Ho trovato davvero sorprendente il fatto che tutto si sia svolto senza intoppi e nei tempi prestabiliti. Non riesco a ricordare l’ultima volta che tutto ha funzionato così nel migliore dei modi,“ afferma Aaron Thompson, responsabile vendite di NORD. I motoriduttori con meccanismo a ruota conica consegnati a uno e a due livelli realizzati per questo progetto comprendevano i convertitori di frequenza NORD SK 200E, necessari per garantire la precisione e il comando del movimento dell’impianto di trasporto bagagli.

Le funzioni elencate di seguito sono state selezionate per offrire ulteriori misure di sicurezza e per ridurre i compiti dell’hardware e di cablaggio per l’impianto di trasporto bagaglio:
Circuito di sicurezza „Coppia disattivata in sicurezza“ (STO): questo è un metodo di emergenza che disattiva l’alimentazione da 24V dei transistor a modulazione di larghezza d’impulso (PWM) che generano il segnale in uscita del motore. Quando il circuito STO si attiva, il convertitore di frequenza non è più in grado di comandare il motore fino alla sua riattivazione.
Comando di rete DeviceNET™: Una SPS centrale comanda l’azionamento tramite una rete di comunicazione DeviceNET™. In questo modo, è possibile ridurre l’attività di cablaggio, poiché la posa dei singoli cavi di comando per ciascun convertitore di frequenza non è più necessaria. Il convertitore di frequenza può anche fornire maggiori feedback per la valutazione nell’SPS.
Selettore locale/OFF/a distanza: Un interruttore con il quale è possibile attivare l’avviamento in modalità locale/manuale. In caso di mancato funzionamento della rete DeviceNET™, o del danneggiamento del cavo di rete, l’azionamento AC con interruttore integrato può essere attivato in modalità manuale.

Scarica il Case Study

Case_study_download_teaser

Scarica qui | PDF (1 MB) il PDF del case study di Daifuku Logan Telefex