ELECTROMECH

SISTEMI DI AZIONAMENTO PER POZZI DI ACCESSO Costruzione di tunnel fognari ad Abu Dhabi

Nella città-isola di Abu Dhabi, i nuovi tunnel fognari vengono scavati fino a 100 m al di sotto della metropoli. Robusti azionamenti NORD in funzionamento sincronizzato consentono ai sistemi di sollevamento di calare e far risalire in sicurezza le piattaforme di servizio lungo pozzi di accesso molto profondi.

electromech_case_study_tunnel_construction

ELECTROMECH

Cliente

Focus sul cliente

electromech_case_study_crane

ElectroMech Material Handling Systems (India) Pvt. Ltd. è un'impresa fondata nel 1979. Negli ultimi anni questa società di ingegneria ha sperimentato una rapida crescita, e oggi è la maggiore produttrice di sistemi di sollevamento, con la quota di mercato dominante. ElectroMech offre soluzioni adatte per un'ampia gamma di applicazioni in impianti di produzione e progetti infrastrutturali. L'azienda, che ha sede a Pune, produce una gamma completa di sistemi montacarichi e gru.

Focus sul progetto
In questo progetto per la costruzione di tunnel, il funzionamento perfettamente sincronizzato delle coppie di azionamenti NORD è assolutamente vitale, dato che in diversi pozzi di accesso i gru a ponte di ElectroMech devono calare le piattaforme alla considerevole distanza di 90 m. Con un diametro di 4 - 5,5 m, il tunnel principale dello “Strategic Tunnel Enhancement Programme”(STEP) degli Emirati del Golfo al completamento si estenderà per circa 40 km al di sotto della città e dei suoi dintorni. Una volta ultimato, il nuovo sistema fognario sarà in grado di smaltire 800.000 m³ di acque reflue al giorno.

Progetto

Sfida

electromech_case_study_tunnel

Il consumo idrico nell'Emirato di Abu Dhabi ammonta all'incredibile cifra di 550 l a persona al giorno. Visto il vertiginoso aumento della popolazione metropolitana, di recente è stata avviata la costruzione di un nuovo sistema fognario e di riciclo delle acque reflue all'avanguardia, dotato di una capacità molto maggiore. Il nuovo sistema a gravità basato su una rete di tunnel scavati a grande profondità raccoglierà tutte le acque di scarico e le conferirà a una stazione di pompaggio di larga scala situata sulla costa.

Dal buio alla luce del giorno. – I tunnel al di sotto dell'area urbana altamente sviluppata sono costruiti mediante scavi trenchless. Il produttore di gru indiano ElectroMech è stato incaricato di produrre e installare grandi sistemi a ponte presso una serie di pozzi di accesso, che consentono di calare e sollevare le piattaforme di servizio per la movimentazione di personale, macchinari e materiali all'interno e all'esterno dei tunnel.

Montacarichi in sincronia.– Considerando una fase di perforazione dei tunnel di almeno due anni, dall'inizio al completamento, questi montacarichi richiedono soluzioni di azionamento estremamente robuste e affidabili a fronte di requisiti di manutenzione minimali. Peraltro, vari azionamenti assegnati alla stessa gru devono funzionare in perfetta sincronia: per poter trasportare in sicurezza persone, materiali e attrezzi su e giù per lunghi tragitti su una piattaforma mobile, i motoriduttori che lavorano a coppie devono assicurare che la piattaforma rimanga costantemente in piano. Oltre a questo fondamentale requisito funzionale, l'altro fattore da considerare è il clima della regione del Golfo Persico, caratterizzato da temperature straordinariamente alte: tutte le tecnologie di azionamento devono essere abbastanza robuste da sopportare queste condizioni.

Soluzione

SoluSoluzione applicativazione applicativa

electromech_case_study_abudhabi

Per le applicazioni di sollevamento principali e ausiliarie ad Abu Dhabi, ElectroMech e NORD DRIVESYSTEMS hanno progettato congiuntamente soluzioni di azionamento basate su motoriduttori ad assi ortogonali. I riduttori funzionano con un'efficienza superiore al 95%. Questi motoriduttori sono contenuti in speciali carcasse UNICASE in ghisa grigia estremamente affidabili, che offrono protezione eccellente contro le condizioni ambientali esterne più difficili.

Duetto dinamico. – Per il sollevamento, ogni gru utilizza due tamburi. Ciascuno di essi è dotato di un motoriduttore connesso e controllato da un inverter di frequenza. I motoriduttori ad assi ortogonali per uso gravoso forniscono una potenza nominale di 110 kW e una coppia di 1.200 Nm. L'automazione dell'intero sistema ha consentito di assicurare il funzionamento in perfetto sincronismo dei due tamburi principali del montacarichi con l'utilizzo del feedback dell'encoder. Questi devono operare in esatto allineamento l'uno con l'altro perché la piattaforma di servizio nel pozzo di accesso possa essere sollevata e calata senza inclinarsi su un lato.

Soluzioni congiunte. – Il corretto funzionamento con una tolleranza di inclinazione di appena ±5° è assicurato dai convertitori di frequenza NORD dotati di tecnologia di controllo a orientamento di campo, che garantisce velocità costanti con carichi variabili e coppie molto elevate in fase di avviamento. Questa soluzione, comprendente motoriduttori ad assi ortogonali a due stadi e convertitori di frequenza, rappresenta solo l'ultimo di una serie di progetti di collaborazione tra NORD ed ElectroMech: nell'arco di diversi anni, i due partner hanno realizzato un consistente numero di soluzioni di azionamento per applicazioni specifiche in vari sistemi di sollevamento.

Scarica il PDF del caso di studio

Case_study_download_teaser

Scarica il PDF del caso di studio ELECTROMECH qui Scarica | PDF (505 KB)